LE VARIE TIPOLOGIE DI MASCHERINE

In vendita esistono numerose tipologie di mascherine, alcune adatte alla popolazione ed altre più adeguate al personale medico ed a chi è, per lavoro, a stretto contatto con il pubblico.

Le prime che andremo a descrivere sono le mascherine chirurgiche, le classiche usa e getta. Tali mascherine possono essere utili per ridurre il rischio di trasmissione del virus; ma non sono indicate per proteggere chi le indossa. Sono le mascherine più commercializzate.  È fondamentale imparare bene ad indossarle, in quanto un uso improprio ne vanifica la possibile utilità. Per prima cosa devono aderire bene al volto e coprire naso e bocca, inoltre devono essere cambiate frequentemente: se si bagnano viene persa l’efficacia contro il passaggio delle particelle virali. Le mascherine chirurgiche andrebbero cambiate giornalmente, cestinando quella appena utilizzata.

FFP2 senza valvola. Queste mascherine sono indicate per coloro che, per esigenze lavorative, sono a stretto contatto con il pubblico o come protezione personale per persone a stretto contatto con potenziali infetti. Queste mascherine sono in grado di ridurre quasi a zero il rischio di trasmissione e hanno un livello di protezione più alto delle classiche usa e getta per la persona che le indossa.

FFP2 con valvola. Queste mascherine bloccano ogni accesso alle particelle virali in entrata, ma data la presenza della valvola in uscita può consentire il passaggio del virus. Queste mascherine sono utili a coloro che si trovano a stretto contatto con persone infette, come ad esempio personale medico e soccorso esterno.

Le mascherine FFP3 sono mascherine che assicurano la miglior protezione in entrata bloccando completamente le possibilità di scambio con l’esterno per naso e bocca. Sono caratterizzate da una valvola di esalazione ed utilizzate dal personale medico sanitario nei reparti di terapia intensiva o dove sono presenti pazienti infetti da Covid.

Le Dillon Mask, sono mascherine in cotone inadatte al personale medico, ma utili alla popolazione. Sono mascherine in cotone simili a quelle chirurgiche ma con una durata maggiore (dalle 8/10 ore) e con la possibilità di essere riutilizzate dopo un accurato lavaggio (fino a 18 volte). Sono mascherine in cotone prodotte da artigiani che da anni lavorano nel tessile, che oltre a fornire una protezione di tessuto certificata risultano comode e morbide per colui che le indossa. Sono prodotte con tessuti naturali, per cui non creano infiammazioni alla pelle